Sharing Economy Esempi e Vantaggi Quotidiani

0
123

Sentiamo parlare ogni giorno di sharing economy da qualche anno a questa parte. Si discute molto di performance economiche, ma è bene tenere gli occhi aperti anche sulle applicazioni pratiche. Dopotutto queste novità, che travolgono la nostra vita e la cambiano anche radicalmente, hanno prima di qualsiasi altra cosa un risvolto pratico.

Ecco perché è opportuno dare qualche consiglio per sfruttare al massimo le app di sharing economy.

Viaggi con Airbnb? Fai attenzione alle comunicazioni iniziali con l’host: oggi il business mondiale di Airbnb, a meno di dieci anni dall’apertura della società, vale più di 20 miliardi di euro! Spettacolare, no? Ormai è possibile arrivare a incassare anche diverse centinaia di euro al mese se si affitta una stanza o l’intera abitazione. Ma come possono tutelarsi gli ospiti? Prima di tutto concentrandosi sulle comunicazioni iniziali con il proprietario. Non bisogna davvero trascurare nessun dettaglio! Un altro consiglio, se è presente anche il cognome, è quello di dare una sbirciatina ai suoi profili social. Ultimo ma non meno importante suggerimento riguarda le foto. Airnbnb offre un servizio fotografico professionale gratuito, grazie al quale è possibile mettere in evidenza i pregi della propria abitazione. Diffidate quindi da chi mette in campo dettagli esteticamente piacevoli, ma che non dicono nulla sulla struttura e sulle condizioni della casa.

Attenzione alla velocità: la sharing economy in molti casi è un impegno. Sì, hai capito bene: se vuoi risparmiare devi investire parte del tuo tempo per rispondere a chi cerca il tuo appartamento per una vacanza o – cosa ancora più importante – a chi vuole condividere un viaggio con te su BlaBlaCar o altre app di car pooling. Abbiamo parlato di app non a caso: se hai proposto dei posti in auto con BlaBlaCar devi necessariamente scaricare l’app se non vuoi perdere opportunità. Tieni conto che molti dei vantaggi della sharing economy si basano sulla qualità delle relazioni – vedi alla voce feed back – e che non rispondere o rispondere in ritardo è solo controproducente. Non trascurare la sicurezza: non dimenticare che quando viaggi in car pooling puoi sempre mettere in primo piano la sicurezza. BlaBlaCar, infatti, propone i viaggi rosa, dedicati esclusivamente all’utenza di sesso femminile.

Consulta il commercialista: questo consiglio vale soprattutto per chi offre servizi di ospitalità con Airnbnb. Non devi assolutamente trascurare l’aspetto burocratico! Come fare? Prima di tutto consultando il tuo commercialista di fiducia come già specificato. Poi puoi adottare alcuni accorgimenti utili per regolarizzare o almeno per ufficializzare la situazione (in Italia è ancora molto nebulosa la legislazione in merito a servizi del genere). Un consiglio può essere quello di denunciare gli ospiti in questura, così come di denunciare i redditi delle locazioni tramite Modello Unico. Un altro aspetto da non trascurare riguarda il fatto che, per le amministrazioni locali, gli host di Airbnb possono essere considerati proprietari di strutture ricettive, motivo per cui è bene stipulare un’assicurazione sull’abitazione, esporre i prezzi minimi e massimi e, ovviamente, versare la tassa di soggiorno al Comune.

Cura le recensioni: che tu sia intenzionato a offrire la tua casa o parte di essa in affitto per qualche giorno, che tu voglia pagare meno un viaggio in macchina condividendolo con altre persone o che tu sia un viaggiatore alla ricerca di un alloggio a poco prezzo poco importa! Quando si parla di applicazioni pratiche della sharing economy bisogna considerare l’importanza delle recensioni e dei feedback. Curali con attenzione pensando che possono essere un ottimo volano per le tue entrate oppure un biglietto da visita per interessanti opportunità di risparmio.

La sharing economy per ora rappresenta una piccola parte del PIL mondiale (l’1%), ma ha cambiato e continuerà a cambiare le nostre vite. Perché non sfruttarla nel migliore dei modi mettendo in pratica buoni consigli utili sia a chi cerca, sia a chi offre? Dopotutto si parla di collaborazione e di condivisione!

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO