Risparmiare sulla connessione internet: ecco qualche consiglio

0
705

La liberalizzazione delle offerte internet ha cambiato radicalmente il modo di approcciarsi alle offerte nel campo. Abbiamo tutti uno smartphone che ci permette di navigare, utilizzare app, guardare video e mandare documenti, ma non possiamo fare a meno di una buona linea domestica, soprattutto se lavoriamo spesso online. Come risparmiare? Ecco qualche consiglio che è bene tenere a mente, in particolare se si considera la connessione domestica come un ausilio per il lavoro.

  • Iscriviti ai portali di comparazione online: i portali di comparazione online, da SosTariffe a Facile, permettono di risparmiare in maniera molto facile. I vantaggi legati al loro utilizzo non riguardano solamente assicurazioni e mutui, ma anche la connessione internet. Basta iscriversi per rimanere sempre aggiornati sulle offerte migliori e, in caso, passare da un gestore a un altro se ci si ritiene poco soddisfatti di un determinato piano.
  • Individua le tue abitudini di consumo e scegli l’offerta in base a questo aspetto: da quando il web è diventato parte della nostra quotidianità privata e professionale sono emersi anche numerosi approcci all’utilizzo di internet. Individuare le proprie abitudine, definirle e considerarle un punto di riferimento per la scelta dell’offerta internet migliore è fondamentale. Qualche esempio? Se si naviga per motivi professionali e per parecchie ore al giorno è essenziale una fibra ottica. Se, invece, ci si limita a utilizzare internet da casa per connettersi ai social e per interagire con i contatti è sufficiente una linea ADSL 20 Mega, ovviamente flat.
  • Verifica la copertura nella tua zona: capita troppo spesso che i clienti scelgano un gestore per la linea internet domestica senza considerare il livello di copertura nella zona in cui vivono. Questo è un grandissimo errore: non bisogna infatti farsi attirare dal prezzo vantaggioso ma è necessario considerare anche l’usabilità – soprattutto quando si parla di fibra ottica – onde evitare di buttare via soldi.
  • Attenzione ai costi accessori: i costi accessori possono fare la differenza per quanto riguarda la convenienza di una connessione internet domestica. Non è sufficiente limitarsi al costo mensile, ma è fondamentale considerare anche gli oneri legati all’attivazione, alla disattivazione e al noleggio del modem. Sono soprattutto i costi di disattivazione a costituire una voce impossibile da ignorare per gli utenti. A quanto corrispondono? In questi casi non è sempre facile stabilire un range di prezzo, ma si può affermare che, nella maggior parte delle situazioni, la cifra si aggira tra un minimo di 40/50 a un massimo di 120/130€.
  • Pacchetti multi servizi, un’occasione di risparmio: quando si cercano alternative per la connessione internet casalinga è possibile risparmiare scegliendo un pacchetto multi servizi che comprenda anche opzioni come la PayTV. In questo modo è possibile contenere la spesa rispetto all’acquisto dei servizi separati e usufruire di un pacchetto completo.
  • Fai attenzione a eventuali penali: un altro consiglio per non dimenticare il risparmio quando si sceglie una connessione internet casalinga riguarda l’attenzione a eventuali penali. Queste eventualità sono da considerare soprattutto quando ci si trova in presenza di offerte particolarmente vantaggiose, che valgono spesso per sei mesi o un anno. Se si recede dal contratto prima della scadenza di tale lasso di tempo, magari perché si è riusciti a trovare un’alternativa più conveniente, è necessario pagare penali anche molto salate, corrispondenti a diverse centinaia di euro.
  • Consulta le offerte business: se vuoi una linea internet casalinga e sei titolare di Partita Iva è consigliabile dare un’occhiata alle offerte business. Per quale motivo? Perché sono pensate apposta per le esigenze di chi utilizza tanto internet e, in alcuni casi, ha anche la necessità di includere nel canone mensile il costo del telefono aziendale da fornire a eventuali collaboratori o partner.

Risparmiare sulla connessione internet domestica è oggi fondamentale. Non si può infatti parlare di un’abitazione funzionale e moderna senza una connessione efficiente. Per ottenere buoni risultati e mettere in primo piano la convenienza è necessario non perdere la pazienza, confrontare tutti i piani tariffari possibili e, come già ricordato, analizzare in maniera completa le proprie abitudini.

Solo partendo da questi presupporti è infatti possibile non sbagliare nella scelta dell’operatore con cui sottoscrivere il contratto per la connessione internet domestica, un servizio ormai irrinunciabile sia per motivi privati, sia per ragioni professionali.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO